lunedì 18 gennaio 2010

CHE PARTITA

Due gol, un palo, una traversa, un'espulsione e tensione alla fine: non è mancato proprio niente nell'incontro clou della seconda giornata di ritorno del campionato Provinciale Giovanissimi Girone B tra la Mariano Carone e il Carovigno. Squadra ostica quella avversaria, formata da ragazzi dotati fisicamente e tecnicamente che ha dominato territorialmente tutto il primo tempo senza però concretizzare in gol. Nella ripresa tutta un'altra musica, i ragazzi oritani scendono in campo infatti con un altro piglio e dopo pochi minuti su di un traversone dalla destra colpiscono il palo con Mazza che si avventa sul pallone colpendolo con il petto. La squadra locale controlla bene e riparte in contropiede, e quando sembra che il gol sia nell'aria vengono puniti. Ripartenza veloce del Carovigno, il centravanti avversario controlla in velocità ed in diagonale insacca alle spalle dell'incolpevole Chianura. Nel corso dell'esultanza un giocatore ospite viene espulso, reo infatti di essersi tolto la maglia e già in precedenza ammonito. I locali si riversano nella metà campo avversaria: su di un calcio di punizione dal vertice destro dell'area il neo entrato De Stradis colpisce in maniera perfetta, ma la palla si stampa sulla traversa; la squadra ci crede ed a 15 minuti dalla fine riesce a raggiungere il pareggio. Calcio di punizione dal limite, Italiano colpisce con un tiro non eccesivamente forte che attraversa l'area e passa tra una selva di gambe fino a finire in fondo alla porta. Mancano pochi minuti e la partita si accende ancora di più, Mazza a tu per tu con il portiere prima tira alto e poi arriva in ritardo su di un cross. Al triplice fischio finale piccolo parapiglia in campo, ma l'intervento degli addetti riesce a sedare altre intemperanze. Un punto importante insomma contro la capolista, ma la vetta della classifica è ancora lontana ed alcuni punti persi, vedi Ostuni alla fine del girone di andata, incominciano a pesare.
17/01/2010

( Mister Tonino LASORELLA)